Loading...
Aggiornato al: 21 Agosto 2017 16:00
Private Label
Consorzio Sun: segno positivo per le vendite dei prodotti Consilia

Il brand Consilia si appresta ad archiviare un 2016 con un segno molto positivo. Infatti nel periodo gennaio-novembre 2016 le vendite dei prodotti della marca del distributore del brand Consilia hanno fatto registrare un incremento del 22% contro un aumento registrato in Italia dell'1,1%. Il trend delle vendite in valore dei prodotti della private label di proprietà del consorzio SUN – Supermercati Uniti Nazionali, composto dalle aziende: Italmark, Gruppo Gabrielli, Alfi, Gros e Cadoro, è relativo ai canali iper e super. I dati diffusi dalla Business Intelligence del Consorzio SUN – Supermercati Uniti Nazionali sono frutti di un'analisi delle vendite in valore dei dati IRI relativi al totale Italia.

Tra gennaio e novembre 2016 in Italia si è assistito ad un leggero e quasi generalizzato aumento dei prodotti a marchio dei distributore. Per quanto riguarda l'andamento dei prodotti del brand Consilia l'incremento più consistente delle vendite ha riguardato i prodotti dl freddo con un +40,1% seguiti da quelli della cura persona +26,8%, drogheria alimentare +24,6%, cura casa 20,6%, ortofrutta 19,9%, bevande 9,3% e pet care 8,3%. “I risultati confermano la validità delle strategie commerciali adottate dalla nostra azienda e dai nostri soci – ha detto Stefano Rango il direttore generale del Consorzio SUN – Supermercati Uniti Nazionali – e mi preme sottolineare come la qualità dei nostri prodotti sia sempre di più percepita come un valore da parte della clientela. Il 2016 ha segnato il quarantesimo anniversario dalla costituzione del nostro consorzio che è uno dei più antichi d'Italia ed ha segnato anche il superamento del 3% della quota del mercato nazionale. Risultati che ci riempiono di orgoglio e che ci permettono di guardare al futuro con l'obiettivo di migliorare ulteriormente le nostre performance aziendali nel corso del 2017”.

Secondo le rilevazioni Nielsen, riferite all'andamento generale rilevato in Italia, nel mese di Novembre: “La Marca del Distributore continua a crescere con una quota che nell’ultimo mese è pari al 18,6%, in aumento di 0,3 punti rispetto allo stesso mese del 2015”. Il trend della marca del distributore si inserisce nel contesto generale delle vendite che l'analisi Nielsen, riferita a tutto il territorio nazionale, descrive così: “Per il secondo mese consecutivo, si conferma positivo il trend del fatturato di Iper+Super con un +1,7%. I grandi Ipermercati (>4500 mq) risultano in lieve arretramento (-0,2%), mentre la spinta positiva proviene dagli Iper+Super 400-4499 mq che incrementano il loro giro d’affari del +2,3%. Trattasi del dato più positivo da inizio anno, con una performance superiore a quella del mese di ottobre. A parità di rete, oltre agli Iper+Super 400-4499 mq (+0,6%), crescono i Discount con un +0,8%.

Tra i 19 principali Gruppi distributivi considerati, come ad ottobre, sono 9 quelli che chiudono in positivo. Negli Iper+Super si registrano dei miglioramenti nei trend del largo consumo confezionato, che cresce del +2,2% e del fresco a peso variabile, in progresso del +3,6%. Ancora male il non food che arretra del -2,4%. Analizzando tutti i format di vendita, il Grocery realizza a novembre una crescita a volume del +2,4% e a valore del +1,7%. Gli unici format in calo a rete corrente sono i Liberi Servizi (-4,8% a valore), gli Specialisti Drug (-1,8%) e i Super 400-799 mq (-0,3%). Per il terzo mese consecutivo, a novembre Bevande e Freddo (Gelati e Surgelati) sono in controtendenza rispetto alla performance negativa dei primi otto mesi del 2016, con crescite a valore negli Iper+Super+LS rispettivamente del +1,8% e del +3,4%. Sempre nell’ultimo mese si confermano in crescita il Fresco (+3,4%) e il Pets (+0,5%). Stabile il Food confezionato. In controtendenza rispetto ai tre mesi precedenti il dato sulla percentuale di vendite in promo, che a novembre mostra un segno più (+0,4 punti) rispetto al mese corrispondente del 2015, attestandosi su un livello pari al 30,7%”.

13 Febbraio 2017
Articoli Correlati