Loading...
Aggiornato al: 13 Dicembre 2018 12:49
Primo Piano
Un Black Friday da incorniciare anche per i negozi fisici

Anche in Italia, la settimana del Black friday – dal 19 al 25 novembre – è diventata uno dei momenti chiave per l’elettronica di consumo. Quest’anno la crescita delle vendite è stata del 42% a valore, rispetto allo stesso periodo del 2017.

Il dato deriva dai riscontri sell-out delle principali insegne online e offline attive sul mercato italiano, ottenuti grazie a GfK retail leader panel weekly. Sono state considerate circa una ventina di categorie: sistemi audio, televisori, smartphone, cellulari, computer, fotocamere, tablet, stampanti multifunzione, frigoriferi, lavatrici, macchine per il caffè, altoparlanti, microonde, aspirapolvere, asciugatrici e navigatori auto.

Interessante vedere come non ci siano state differenze sostanziali, in quantità, tra negozi fisici e digitali, a dimostrazione del fatto che il consumatore oggi ragiona sempre di più in un’ottica omnicanale.

Invece, a valore, è stato l’online a crescere in maniera più sostenuta, registrando un +53% rispetto al 2017, contro un +40% nei punti vendita tradizionali. Questa divaricazione è legata sia al diverso mix di prodotti offerti online e offline, ma anche al trend positivo dei modelli di fascia alta.

Tra le categorie che hanno registrato risultati particolarmente positivi si segnalano le asciugatrici (+85 a valore), gli aspirapolvere (+100), i televisori (+36), i pc portatili (+34) e gli smartphone (+52%).

Il segmento più dinamico in assoluto, in unità, è stato quello degli assistenti vocali, un prodotto nuovo ma, a quanto pare, molto ricercato.

Anche a livello mondiale, secondo Salesforces, azienda leader nel Crm, il dinamismo è stato eccezionale nelle oltre 30 nazioni considerate.

Gli sconti sono iniziati prima e sono durati più a lungo: quest’anno, le offerte sono cominciate già il 22 novembre, cioè alla vigilia del Black friday, sono state numerose durante tutto il weekend e hanno raggiunto un picco lunedì 26, Cyber monday, che ha visto una percentuale media degli sconti del 31 per cento.

I rivenditori hanno richiamato l’attenzione dei consumatori con notifiche via Sms ed e-mail dall’inizio della settimana, raggiungendo, rispetto all’anno precedente picchi del +159% per i soli messaggi nella giornata di giovedì 22.

Grazie alla spedizione gratuita, senza cifra minima, il cyber monday si è caratterizzato per un aumento molto deciso, che ha avuto un notevole impatto anche sul valore medio degli ordini.

La maggior parte dei clienti ha cercato e acquistato prodotti e offerte tramite smartphone, generando un traffico da mobile che si è aggirato sul 70% per la maggior parte della settimana.

Quest’anno lo smartphone ha battuto tutti gli altri dispositivi per numero di acquisti realmente finalizzati. Gli ordini via cellulare sono stati il 54% del totale nella vigilia del black friday, il 49% nel vero black friday e il 45% durante il cyber monday.

Facebook e Instagram hanno guidato il traffico sui social, toccando il 94% del buzz riguardante il mondo del commercio e superando il 92% raggiunto nel 2017.

I cinque prodotti più “chiacchierati” durante la cyber week sono stati Sony Playstation, iPhone e iPad, Amazon Echo e Amazon Kindle. I cinque rivenditori più menzionati, nella cyber week, sono stati Amazon, Walmart, Etsy, eBay e Best Buy.

02 Dicembre 2018
Articoli Correlati