Loading...
Aggiornato al: 21 Settembre 2019 19:44
Persone
Giorgio Elefante è il nuovo direttore generale di DOpla

Giorgio Elefante, 51 anni, è il nuovo direttore generale di DOpla, azienda leader nel segmento dei prodotti per la tavola e per il packaging alimentare, partner dei principali operatori della distribuzione moderna organizzata.

Formatosi presso l’Università Bocconi di Milano all’inizio degli anni ‘90 con un corso di studi focalizzato su strategia e marketing, intraprende la professione del consulente di direzione approdando presso Studio Ambrosetti, dove assiste il Fondatore Alfredo Ambrosetti.

Nel 2002 viene scelto dalla divisione corporate finance di PricewaterhouseCoopers (oggi “PwC”) per guidare lo sviluppo dei servizi di consulenza strategica in Italia. Nel 2005 lascia temporaneamente PwC per dedicarsi alla impostazione e all’esecuzione di un piano industriale finalizzato al risanamento e rilancio di un gruppo leader nel settore delle stoviglie monouso e del packaging alimentare, Isap Omv Group (oggi “Isap-Packaging”). Rientrato in PwC collabora a supporto delle operazioni straordinarie realizzate dal Gruppo Fiat. Assume progressivamente all’interno del network PwC il ruolo di global relationship partner per coordinare le relazioni con il Gruppo Exor.

«Con questa scelta abbiamo inteso rafforzare il management per affrontare le sfide poste dall’attuale fase di transizione del Gruppo verso nuovi prodotti e mercati», ha affermato Carlo Levada, amministratore delegato di DOpla.

All’ingresso in azienda, Giorgio Elefante ha dichiarato: «Sono grato alla famiglia Levada per la fiducia riposta nella mia persona, e sono lieto di poter mettere la ricca esperienza professionale sin qui maturata a servizio del Gruppo DOpla in questo momento di profonda discontinuità di business. Il consolidamento del Gruppo e il radicamento europeo delle nostre attività produttive rappresentano una sorgente di forza per fronteggiare i cambiamenti in corso e per sostenere gli investimenti necessari ad affermare sui mercati esistenti e, in prospettiva, su scala internazionale un’offerta innovativa di prodotti e materiali rispondente alle esigenze dei nostri clienti e alle preferenze dei consumatori e, al contempo, pienamente in compliance rispetto a tutte le normative applicabili».

10 Settembre 2019
Articoli Correlati