Loading...
Aggiornato al: 20 Agosto 2019 16:00
Notizia del Giorno
Sarà a Chicago, Illinois, il primo Nutella Café del mondo

Fonte dell'immagine: www.nutella.com

Un vecchio adagio pubblicitario diceva che non è importante che si parli bene o male di una cosa ma, l’importante è che se ne parli. E questo è vero anche per la Nutella, alimento cult per alcuni, crema diabolica per altri, sempre e comunque citata.

E così Ferrero consolida il mito, e lancia, il 31 maggio, il primo Nutella Café al mondo, che apre i battenti oltre Oceano, a Chicago (Illinois), North Michigan Avenue, addirittura su 2 piani, replicando una presenza che ribadisce, nella storica città americana, quella, già consolidata, del corner presso Eataly.

Il negozio è di proprietà del gruppo che ne cura l’intera gestione, compresi i menu che sono, quasi inutile dirlo, un tripudio della più famosa crema di nocciole al mondo: gelati alla Nutella, panini ripieni di Nutella e via dicendo. Tuttavia trovano posto, nell'offerta, anche piatti classici italiani, come i panini con lo speck e la pasta e molte altre bontà che qui non c'è lo spazio per ricordare.

A spiegare la filosofia del ristorante è, dalle colonne del 'Chicago Tribune', il vice presidente marketing, Noha Szprom: “Volevamo che i nostri fan cogliessero la vera essenza del mondo Nutella. E non solo per quanto riguarda i piatti da gustare. Ecco perché abbiamo curato molto il design. Chiunque entrerà nel ristorante vivrà un’esperienza completa. E volevamo anche diventare parte dello straordinario mondo di questa città e unire le persone attraverso il cibo».

Nata nel 1964, Nutella ha ormai raggiunto 100 Paesi, con un fatturato al consumo di 1,7 miliardi di euro, pari a quasi il 20% delle vendite del Gruppo.

Ferrero, entrata negli States nel 1969 con Tic Tac, e poi con Rocher e Nutella, ha rafforzato recentemente la propria presenza con un accordo definitivo per l’acquisizione di Fannie May Confections Brand, storico produttore americano di cioccolato di alta qualità con i marchi Fannie May e Harry London.

A oggi Ferrero Usa impiega circa 225 dipendenti suddivisi tra la sede di Parsipanny (New Jersey) e le strutture di assemblaggio e packaging a Somerset (New Jersey), a cui si aggiungono circa 500 lavoratori stagionali. Il mercato degli States rappresenta il 5° per importanza per il gruppo di Alba, che ha archiviato il 2016 con un fatturato consolidato di 10,3 miliardi di euro, in crescita dell’8,2 per cento.

22 Maggio 2017
Articoli Correlati