Loading...
Aggiornato al: 23 Novembre 2017 17:30
Notizia del Giorno
'La Vita in Blu' di Auchan non piace a industriali e agricoltori

Auchan lancia ‘La vita in Blu’ ed è polemica. Il gruppo francese, infatti, ha esaminato più di 100.000 referenze in 12 Paesi, per segnalare quanto c’è di meglio nel campo della buona nutrizione, del benessere e della salute.

Sul sito dedicato si trovano anche il manifesto dell’iniziativa, le faq, il regolamento per la selezione e notizie molto dettagliate sul collegio degli esperti chiamati a scegliere.

Nonostante su Internet i limiti e gli scopi del ‘La vita in Blu’ siano espliciti l’operazione sta suscitano un conflitto rovente, in quanto, ad alcune componenti del mondo produttivo, fra le quali Coldiretti e Federalimentare, è sembrata una sorta di ‘etichetta a semaforo’, una discriminazione che divide, in campo alimentare, ‘buoni e cattivi’.

Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare, ha dichiarato ad Adnkronos: “Siamo sinceramente allarmati dall’irresponsabile tendenza di alcune catene di distribuzione e aziende multinazionali di scegliere in totale autonomia, secondo regole non condivise, sistemi di valutazione dei prodotti alimentari basati non su evidenze scientifiche, ma sulla demonizzazione di un alimento o di un altro".

Sempre Adnkronos pubblica le replica di Carlo Delmenico, Responsabilità sociale d'impresa, programma benessere di Auchan Retail Italia: “La selezione – ha detto fra l’altro il manager - non ha l'obiettivo di discriminarne alcuni, quanto piuttosto quello di evidenziare, all'interno delle singole categorie, quelli che risultano avere il miglior equilibrio nutrizionale. Tale valutazione avviene in base a un algoritmo scientifico, partendo da una selezione convalidata da un collegio di esperti nazionali ed internazionali”.


Riportiamo di seguito la posizione assunta da Auchan in merito alla questione
Auchan Retail Italia interviene in merito alle critiche mosse sul lancio del progetto “La Vita in Blu”, allo scopo di fare chiarezza e rispondere a dubbi e inesattezze contenute negli articoli apparsi sull’argomento.

“Selezione La Vita in Blu” fa parte di un’ampia iniziativa che comprende altre attività rivolte dapprima ai collaboratori e anche ai clienti di Auchan, con l’obiettivo di guidarli verso scelte consapevoli per il benessere, con consigli sugli stili di vita e alimentazione.

Si tratta, pertanto, di un'attività volta anche alla promozione di una nutrizione equilibrata, proprio come quella mediterranea, e si inserisce all'interno di un programma internazionale di Auchan Retail nel mondo.
L’iniziativa, partita nel mese di luglio 2017 con attività di informazione e sensibilizzazione rivolte ai collaboratori, ha poi coinvolto tutti i punti vendita Auchan e My Auchan presenti in Italia, con l’applicazione dei bollini “Selezione La Vita in Blu” sui prodotti individuati attraverso un metodo sviluppato e approvato da un Collegio di esperti indipendente.

“I prodotti sui nostri scaffali sono tutti di comprovata qualità. La selezione non ha l'obiettivo di discriminarne alcuni, quanto piuttosto quello di evidenziare, all'interno delle singole categorie, quelli che risultano avere il miglior equilibrio nutrizionale. Tale valutazione avviene in base a un algoritmo scientifico che utilizza le informazioni contenute nelle etichette, partendo da una selezione convalidata da un collegio di esperti nazionali ed internazionali.” – riferisce Carlo Delmenico, Responsabilità Sociale d'Impresa, Programma Benessere di Auchan Retail Italia. “Il primo interesse di Auchan è di essere al servizio dei propri consumatori nell’offrire loro prodotti di qualità e informazioni sempre più dettagliate e personalizzate. ‘La vita in blu’ risponde proprio a questa esigenza. “


Modificata alle 15

16 Ottobre 2017
Articoli Correlati