Loading...
Aggiornato al: 19 Agosto 2017 16:00
Notizia del Giorno
La IV gamma raggiunge ormai 19,3 milioni di famiglie italiane

Freschissimo, pronto e rigorosamente vegetale: non stupisce dunque che il segmento della IV Gamma superi con il vento a favore il giro di boa del primo semestre 2017. Lo rende noto ‘Aiipa IV gamma’, il gruppo attivo all'interno dell'associazione ‘Prodotti vegetali’ di Aiipa (Associazione italiana industrie prodotti alimentari), che riporta le rilevazioni Nielsen relative a gennaio-giugno 2017 (dati aggiornati al 18 giugno).

Nella prima parte dell'anno ha preso ulteriormente corpo la ripresa dei consumi evidenziata alla fine di giugno-dicembre 2016. Rispetto a un anno fa la crescita nelle vendite di questi ortofrutticoli è stata pari al 5,2% in volume e al 4,4% in valore.

“L'espansione – spiega Aipa – è stata determinata in primo luogo dalla crescita del parco acquirenti. Nel raffronto con l'istantanea del mercato al 18 giugno 2017, infatti, il numero di famiglie che acquistano prodotti di quarta gamma risulta aumentato di circa 365.000 unità, toccando 19,3 milioni. Del resto i numerosi vantaggi offerti da questi prodotti non si discutono: freschi e pronti per il consumo, non necessitano di ulteriori lavaggi e, dal punto di vista nutrizionale, sono del tutto equiparabili agli ortaggi di prima gamma”, ossia quelli venduti tali e quali.

Nell'arco di 12 mesi è aumentata anche la spesa media annua delle famiglie, oggi quantificata in 34,41 euro, che a sua volta è stata trainata da una maggiore frequenza di spesa.

"I dati ci forniscono indicazioni molto positive sull’andamento del mercato, ma ancora di più sull'atteggiamento degli italiani nei confronti della categoria", commenta Gianfranco D'Amico, Presidente di AIIPA IV Gamma.

"L'incremento numerico del parco acquirenti, infatti, è stato affiancato e reso ancora più significativo dalla maggiore frequenza degli atti di acquisto stessi, segnale del consolidarsi, nel consumatore finale, di sentimenti di apprezzamento e fiducia nelle caratteristiche qualitative e di salubrità dei prodotti".

26 Luglio 2017
Articoli Correlati