Loading...
Aggiornato al: 14 Ottobre 2019 16:00
Notizia del Giorno
Coop Alleanza entra in Calabria con Az: è il primo master del mondo coop

Marco Pedroni

Dopo un lungo fidanzamento, come lo ha definito Marco Pedroni, presidente di Coop Italia, Coop Alleanza 3.0 sbarca in Calabria e lo fa tramite un accordo di master franchising con la catena locale Az, che utilizzerà in esclusiva il marchio Coop anche nei Pdv di prossima apertura a Salerno, Messina, Potenza…

Az, della famiglia Noto conta 34 punti di vendita nelle 5 provincie della regione, 300 milioni di fatturato e strutture logistiche già ben collaudate. Il partner rappresenta un’eccezione – ma sarà la prima? – nel mondo Coop, che di solito non stipula accordi di master, ma si sviluppa in proprio.

Durante la conferenza stampa di presentazione, Pedroni, come riporta il giornale locale ilLamentino.it, ha spiegato che “è stato un fidanzamento lungo, come richiede ogni connubio importante e ora ci auguriamo che il matrimonio dia buoni frutti. Per noi è fondamentale aver portato il nostro marchio qui perché la Calabria è una regione molto ricca dal punto di vista agroalimentare e come è noto noi puntiamo molto sulle aziende locali e sul territorio nei nostri punti vendita".

"Sviluppare il marchio Coop in Calabria - ha spiegato Desiderio Noto, amministratore delegato Az - e farlo con una modalità alla quale Coop non era abituata, per noi è motivo di soddisfazione, perché per ospitare Coop era necessaria un'unità che solo gruppo Az è in grado di offrire. Ma questo in futuro significherà anche offrire al consumatore un maggior assortimento, una maggiore scelta e una maggiore convenienza, con prezzi minori che garantiscono comunque una qualità migliore".

Nata dalla fusione di Coop Adriatica, Coop Consumatori Nordest e Coop Estense, Coop Alleanza, la maggiore cooperativa di consumatori europea, ha chiuso il 2015 con un fatturato di 4,4 miliardi di euro (+1,6% sul 2014), un utile lordo di 19,5 milioni (netto 4,5 milioni) e un patrimonio netto di 2,5 miliardi. Nel 2016 gli investimenti sulla rete sono stati superiori ai 100 milioni di euro.

Alla sua nascita, formalizzata il 1° gennaio 2016, Alleanza presidiava 12 Regioni: Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Puglia, Basilicata, Trentino, Lazio, Campania e Sicilia.

03 Febbraio 2017
Articoli Correlati