Loading...
Aggiornato al: 20 Settembre 2019 17:30
News
KFC dona il pollo in eccedenza

Kentucky Fried Chicken è la prima azienda della ristorazione veloce in Italia a intraprendere un’iniziativa di recupero e donazione delle eccedenze alimentari. È il programma Harvest, che si inserisce nel percorso indicato dalla legge Gadda 166 del 2016 ed è realizzato in collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare.

Fra i protagonisti del progetto c’è il ristorante KFC di Firenze, presso il Centro Commerciale I Gigli, che, attraverso il Banco Alimentare della Toscana, dona il pollo fritto in eccedenza alla Associazione Giorgio La Pira onlus e alla Caritas Parrocchiale della Trinità di Prato.

«L'entusiasmo con cui l'iniziativa è stata accolta dal team del ristorante di Firenze è stata a dir poco travolgente e contagiosa – dichiara Christian Cocuzzoli, Direttore del ristorante KFC di Firenze- CC I Gigli – Sentirsi parte di un progetto così importante e con la consapevolezza di quanto un piccolo gesto possa far la differenza, ci rende ogni giorno migliori. La cura e l'attenzione con cui ogni attività legata ad Harvest viene portata a termine è la naturale conseguenza di quanto sia sentito il progetto. Continuiamo nella nostra "mission", quella di raggiungere chi, in questo momento, vive un periodo poco piacevole, donando non solo semplice pollo, ma magari anche un sorriso e la speranza di non essere soli».

Il programma Harvest è stato avviato in Italia a ottobre 2017 e coinvolge attualmente 12 ristoranti dei 37 presenti sul territorio e altrettante organizzazioni caritative, alle quali sono stati donati circa 14.000 pasti fino ad oggi.

21 Agosto 2019
Articoli Correlati