Loading...
Aggiornato al: 13 Dicembre 2018 17:30
Logistica
Stef rafforza la rete logistica europea per il comparto surgelato

Il gruppo porta avanti la sua strategia di sviluppo internazionale per rafforzare il proprio network europeo dedicato alla logistica dei prodotti alimentari surgelati, attraverso l’acquisto delle attività di Fidenza e Ascoli Piceno del gruppo Marconi, che includono anche la società dedicata ai trasporti “Orlando Marconi Trasporti”.

L’acquisizione, avvenuta tramite la divisione immobiliare ImmoSTEF Italia, riguarda in particolare una delle maggiori piattaforme di logistica surgelata d’Europa, situata a Fidenza (Parma), e un impianto logistico ad Ascoli Piceno. Due filiali che rappresentano un volume di stoccaggio pari a 1,3 milioni m3 totali. L’accordo, inoltre, stabilisce l’acquisto delle attività di logistica e trasporto svolte nei due siti, che rappresentano un giro d’affari di circa 55 milioni di euro.

«Questa acquisizione - dichiara Stanislas Lemor, direttore generale delegato del gruppo Stef e presidente di Stef Italia - rappresenta la più grande operazione del settore della logistica a temperatura controllata degli ultimi anni in Italia. Essa permette al gruppo di rafforzare in maniera significativa la propria rete dedicata al surgelato in Europa e a Stef Italia di disporre di importanti risorse per proseguire nel proprio piano di crescita». Aggiunge Adriano Federici, amministratore delegato del gruppo Marconi: «questo accordo offre ai nostri clienti la garanzia di una continuità di servizio e di qualità che solo un gruppo solido e ambizioso come Stef può proporre, grazie alla propria visione di crescita e sviluppo».

L’operazione consente così all’azienda di entrare nel mercato del freddo negativo (-25°C) e i nuovi depositi vanno a completare in maniera ottimale il network italiano, che conta già 34 filiali dedicate ai prodotti alimentari freschi, a quelli termosensibili e alle referenze ittiche fresche.

«Stef Italia - sottolinea Marco Candiani, direttore generale - ora è in grado di offrire ai player dell’agroalimentare una gamma completa di servizi nell’ambito della supply chain del freddo, garantendo le migliori condizioni di qualità, puntualità e sicurezza alimentare. Oltre a questa acquisizione, il gruppo continuerà a investire significativamente in Italia per intensificare la propria presenza geografica e rafforzare la propria struttura sul territorio».

14 Maggio 2018
Articoli Correlati