Loading...
Aggiornato al: 23 Novembre 2017 15:30
Imprese
Ponti compie 150 anni e punta su bio ed estero

Ponti è una delle più longeve aziende familiari italiane, rimasta fedele per 150 anni alla sua tradizione, alle sue origini e al suo territorio.

Nel percorso di crescita, tra gli anni ’60 – ’80 hanno giocato un ruolo fondamentale le acquisizioni dei maggiori acetifici di vino italiani e, in particolare, l’importante investimento fatto a Vignola, nel cuore della zona di produzione dell’Aceto Balsamico di Modena Igp, un prodotto che Ponti, con il suo impegno, ha contribuito a valorizzare al di fuori dei confini regionali e di cui oggi è un grande esportatore.

L’internazionalizzazione è una delle chiavi di sviluppo per il futuro. Ad oggi l’export pesa circa il 20% del fatturato totale azienda e le due filiali dirette recentemente aperte in Francia e negli Usa saranno il braccio operativo per la conquista dei principali mercati target.

Oggi il Gruppo Ponti dispone di cinque unità produttive in Italia, all’insegna dell’innovazione.Tecnologia e automazione sono messe al servizio della qualità: dai robot antropomorfi che gestiscono carico e scarico dei pallets, ai raggi X che controllano il contenuto di ogni vasetto, fino a navette-trenino automatiche che movimentano i pallets di prodotto finito.

Con una capacità di imbottigliamento giornaliera di 450.000 bottiglie su una superficie totale di 150.000 mq., il Gruppo Ponti si pone al vertice della produzione mondiale dell’Aceto di Vino ed è uno dei maggiori produttori di Aceto Balsamico di Modena. In Italia è leader, con il 50% di quota, nei segmenti aceto di vino classico, aceto di mele, aceti di vino speciali, aceto balsamico di Modena; è il secondo player nel mercato delle verdure conservate sottolio e sottaceto, con posizioni di leadership nei segmenti insalate per riso e pasta e verdure in agrodolce.

Ricerca e sviluppo sono per la Ponti la naturale evoluzione, in chiave moderna, della passione per la sperimentazione di nuovi sapori, nel solco della tradizione, che anima l’azienda fin dalla sua nascita. Dalla fase di formulazione del prodotto fino ai controlli e le verifiche del sistema qualità, i laboratori Ponti utilizzano le più avanzate tecnologie.

Il Sistema Qualità della Ponti, i cui cardini sono sicurezza alimentare, tracciabilità e rintracciabilità del lotto di produzione, copre tutti gli stabilimenti del Gruppo. Viene convalidato con le certificazioni internazionali BRC (British Retail Consortium) Global Standard, IFS (International Food Standard), Organic & Organic NOP (BIOAGRICERT), AIB International, Gost R Certification e UKR-SEPRO.


Fedele alla sua mission e in risposta all’evoluzione internazionale del gusto, Ponti continua ad investire risorse importanti in ricerca e sviluppo di prodotto, con un costante ampliamento della gamma. In particolare, l’attenzione alla richiesta crescente del biologico è un asset strategico fondamentale per la futura crescita.

Con grande lungimiranza, nel 2008 è stata acquisita l’Azienda Montana Achillea di Paesana (CN), specializzata dal 1980 nella produzione biologica di Aceto di mele, succhi di frutta e conserve. Oggi è il polo produttivo biologico del Gruppo Ponti (nella foto l'ad Giacomo Ponti), che può così contare su una competenza di lunga data.

17 Ottobre 2017
Articoli Correlati