Loading...
Aggiornato al: 22 Agosto 2019 16:00
Finanza
Verrini rileva Chef e punta a 70 milioni di fatturato

È ancora crescita per Antonio Verrini & Figli. L’importante distributore ittico ligure - 47,5 milioni di fatturato nel 2017 - dopo avere acquisito, in estate, la catena Giopescal (9 punti vendita di pesce surgelato), ha definito un contratto di affitto del ramo di azienda relativo a Chef Sea Food. La società ha sede a S. Andrea di S. Clemente (Riccione) ed è specializzata nella trasformazione e distribuzione di prodotti ittici di alta qualità.

L’azienda dispone di circa 4.000 mq di stabilimenti e magazzini, di una flotta di 15 mezzi di consegna, e fattura circa 13 milioni di euro.

L’operazione è stata realizzata con la costituzione di una società veicolo - Chef Srl – interamente di proprietà di Verrini Holding. Chef Sea Food fa capo alla famiglia Scarponi e l’attuale amministratore delegato, Alessandro Scarponi, rimarrà a far parte del team per supportare i vari passaggi societari e operativi. Amministratore unico di Chef diventa Manuel Verrini, presidente e Ad di Antonio Verrini & Figli Spa.

Nata nel 1986 come Chef Pronto Service, negli ultimi anni, Chef Sea Food si è specializzata nella trasformazione di ittici freschi e congelati di qualità. Altro punto di forza è la distribuzione della propria gamma di prodotti, agli oltre 1.000 clienti della ristorazione di fascia alta, ma anche a Gdo, grossisti e pescherie della riviera romagnola, tra Senigallia e Ravenna.

Per Verrini l’operazione rientra nel percorso di sviluppo e consolidamento nel core business, con una logica di espansione territoriale in Emilia-Romagna che prevede anche nuove sinergie con le altre aziende del gruppo.

Verrini ha una tradizione di più di 70 anni e conta su 100 addetti che lavorano in una logica multicanale 24 ore su 24, 7 giorni su 7. La nuova acquisizione dovrebbe assicurarle un fatturato consolidato 2019 di 70 milioni di euro.

Leggi anche: Verrini entra nel retail ittico

07 Gennaio 2019
Articoli Correlati