Loading...
Aggiornato al: 17 Febbraio 2019 10:00
Finanza
Unieuro alla conquista della Sicilia con l'acquisto di Pistone (Expert)

Unieuro continua nella propria strada di crescita e acquista il 100% del capitale sociale di una società di nuova costituzione, titolare di 12 punti vendita in Sicilia attualmente appartenenti a Pistone Spa, uno dei maggiori soci del gruppo d’acquisto Expert operanti in Italia, con sede a Carini (Palermo).

L’operazione segna lo sbarco in forze del gruppo nell’Isola, una regione con 5 milioni di abitanti e oggi presidiata tramite il solo negozio diretto di Ragusa e 25 affiliati. Il deal rappresenta la seconda maggiore acquisizione in termini di fatturato incrementale negli oltre ottant'anni di storia del gruppo.

Con una superficie di vendita complessiva pari a oltre 25.000 mq, i 12 negozi sviluppano vendite per 140 milioni di euro e vantano una redditività positiva e superiore alla media di mercato, anche grazie a location strategiche, in vari centri commerciali siciliani, come Poseidon di Carini (Pa), I Portali di San Giovanni la Punta (Ct), Guadagna e Nuova Città Mercato di Palermo.

Commenta Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro: “L’acquisizione è la più importante da quando ci siamo quotati in Borsa (aprile 2017, ndr.) e rappresenta il coronamento di una strategia di espansione territoriale che vede una delle più naturali direttrici di sviluppo proprio in Sicilia, area in cui il marchio Unieuro è tuttora sotto-rappresentato. L’espansione nell’isola è peraltro solo all’inizio e stiamo già valutando nuove opportunità di crescita che rendano ancora più capillare la nostra presenza”.

Il closing dell’acquisizione, subordinato alle condizioni sospensive standard per questo tipo di operazioni, è atteso nel mese di marzo, in concomitanza con l’avvio dell’esercizio fiscale 2019/20, e si concretizzerà con l’acquisto da parte di Unieuro di una newco in cui Pistone avrà nel frattempo conferito il ramo d’azienda rappresentato dai negozi e comprensivo dei contratti di locazione, delle attrezzature e del personale di vendita, nonché dei debiti verso il personale stesso alla data del closing.

Il prezzo pattuito per l’acquisto della partecipazione nella newco è pari a 17,4 milioni di euro e verrà corrisposto in tre tranche: 6 milioni al perfezionamento del deal, 6 a distanza di 12 mesi e 5,4 dopo ulteriori 12 mesi.

L’operazione sarà finanziata ricorrendo alla liquidità disponibile e alle linee di credito messe a disposizione dagli istituti finanziari in occasione della totale ridefinizione dell’indebitamento della Società, avvenuta a dicembre 2017.

A differenza delle operazioni fin qui realizzate, Unieuro acquisterà separatamente anche le scorte di merce di Pistone e questo consentirà di accelerare la riapertura dei negozi, garantendo così la continuità del servizio al cliente e minimizzando i costi straordinari legati ai giorni di chiusura forzata.

I Pdv verranno poi abilitati, a stretto giro, al click and collect, nell'ambito della strategia omnicanale del gruppo, che punta sulla completa integrazione tra online e off line. Parallelamente Unieuro inizierà ad avvalersi della piattaforma logistica di Pistone, anch’essa a Carini, che diventerà l’hub secondario della catena, a diretto servizio della piattaforma centrale di Piacenza.

21 Gennaio 2019
Articoli Correlati