Loading...
Aggiornato al: 20 Aprile 2018 17:30
Finanza
Hausbrandt salva Melegatti e mira a un polo dolciario veneto

Salvataggio in corner per Melegatti: è intervenuta infatti Hausbrandt Trieste 1892, società per azioni guidata da Fabrizio Zanetti e presente in oltre 70 Paesi nel mondo e nelle migliori location turistiche, sportive e del lusso internazionale.

Il cavaliere bianco opera in molteplici settori alimentari – come panettoni e colombe di fascia alta, caffè, tè, orzo e ginseng – con un fatturato che ha raggiunto, nel 2017, i 98 milioni.

Il titolare, presidente e amministratore delegato, ha 35 anni e ha ricoperto, fra l’altro, importanti cariche nel Gif, l’organizzazione dei giovani imprenditori di Federalimentare, del quale è stato vicepresidente.

Il Gruppo, si legge in una nota ufficiale “acquisisce la procura generale per la campagna pasquale di Melegatti e la produzione delle colombe, scongiurando così la chiusura dell'azienda e salvaguardando la storia e la tradizione dello storico marchio veronese”.

Tuttavia, come riporta 'La Repubblica, la campagna per la Pasqua è stata respinta dal Tribunale di Verona in quanto non c'è il tempo necessario alla produzione di 300.000 colombe tra il 19 febbraio e il 9 marzo.

Ricordiamo che Melegatti è ancora in concordato preventivo e il piano di risanamento deve essere presentato entro il 7 marzo.

L'obiettivo di Hausbrandt è comunque, prosegue il comunicato, di rilevare l'azienda per risanarla, garantendo una continuità industriale e creando un grande gruppo ‘Made in Veneto’ per proporre al consumatore di oggi e, soprattutto, di domani, una selezione di prodotti e abbinamenti, mixando le potenzialità di entrambe le imprese.

L'accordo, che non dovrebbe toccare i posti di lavoro, è stato stipulato presso il Tribunale di Verona, con la presentazione di una formale manifestazione di interesse nei confronti di Melegatti e con l'obiettivo di fare ripartire in tempi brevissimi la produzione.


10 Febbraio 2018
Articoli Correlati