Loading...
Aggiornato al: 17 Giugno 2019 00:00
Finanza
Generale Conserve cede Manzotin al colosso Inalca

Passa a Inalca la carne in scatola Manzotin. A cedere è la regina del tonno di qualità, la genovese Generale Conserve, che vuol dire As do Mar e, dal 2013, De Rica.

Fondata dall’imprenditore Vito Gulli, Generale – fatturato netto 2014 di 187 milioni di euro – aveva acquistato lo storico brand, nato negli anni ’60 – da Bolton Alimentari nella primavera del 2013, dopo che Manzotin era stata messa sul mercato, dalla stessa Bolton, per evitare problemi con l’Antitrust, a seguito dell’acquisto di Simmenthal da gruppo Kraft.

Inalca, leader delle carni bovine, fa parte di Gruppo Cremonini, un colosso da 3.335,9 milioni di giro d’affari, che raggruppa, inoltre, Montana, Ibis Salumi, Marr, Chef Express, Roadhouse Grill.

Inalca, dal canto suo, è una delle poche aziende italiane a presidiare l’intera filiera produttiva delle carni. L’azienda nel 2014 ha realizzato ricavi per 1,49 miliardi di euro, di cui il 50% all’estero.

"Grazie alla decisione delle due aziende – si legge in una nota ufficiale - l'acquisizione garantisce che il marchio Manzotin continui a essere un brand made in Italy a tutti gli effetti. Infatti, da un punto di vista produttivo, le due aziende confermano che il passaggio rappresenta la valorizzazione e l'ottimizzazione della concentrazione delle rispettive filiere integrate". L’accordo, di cui non è stato per ora rivelato l’ammontare, verrà finalizzato in marzo.

01 Febbraio 2016
Articoli Correlati