Loading...
Aggiornato al: 20 Ottobre 2019 18:05
Finanza
Elite fa gola al largo consumo italiano

Autore dell'immagine: Paolobon140

Entrano in Elite - il programma internazionale diretto a sostenere le Pmi ad alto potenziale, che ha come protagonista Borsa Italiana - 44 nuove società: 31 sono aziende nazionali e 13 inglesi, che faranno il proprio debutto nella community di eccellenza del London Stock Exchange.

Con questa tranche, del 3 novembre, il programma raggiunge un totale di 442 aziende con ricavi aggregati che superano i 37 miliardi di euro per oltre 160.000 posti di lavoro in tutta Europa.

Le nuove ammesse nazionali provengono da 12 regioni e rappresentano diversi settori: food & beverage, utilities, software… Nel mondo dei beni di consumo si distinguono i nomi di biscottificio Di Leo, di Fenicia (insegna Camicissima), di Qui! Group, della marchigiana Velenosi Vini, di caseificio Zanetti di Lallio (Bg).

Kasanova, specialista nella distribuzione di articoli per la casa, con circa 200 punti di vendita, riceve, dal canto suo, il certificato Elite, documento che testimonia lo svolgimento completo del programma: l’attestato è una testimonianza che incoraggia ulteriormente gli investitori e che talora, ma non necessariamente, può preludere anche alla quotazione.

«Abbiamo aderito a Elite – spiega Pietro Di Leo, amministratore unico di Di Leo Pietro – per valorizzare le nostre potenzialità, migliorare la governance aziendale e sviluppare nuovi rapporti commerciali e finanziari confrontandoci con realtà di diversi settori. L’esperienza formativa che faremo ci consentirà anche di valutare le modalità più opportune di accesso ai mercati di capitali per finanziare la nostra ulteriore crescita».

Con più di 40 dipendenti e uno stabilimento produttivo di circa 18.000 mq, Di Leo ha registrato nell’ultimo quinquennio una notevole crescita del fatturato: dai 10,5 milioni del 2010 ai 14,9 del 2015.

Camicissima, dal canto suo, ha ben 220 negozi – di cui 100 in Italia – specializzati nella camiceria uomo a prezzi abbordabili. Ha deciso di arrivare, nell’arco di un lustro, a un migliaio di vetrine.

Qui! Group è una società a capitale interamente italiano, leader nei titoli di servizio (buoni pasto), nei sistemi di pagamento e nei programmi di fidelizzazione. Ha una quota di mercato superiore al 15% e un fatturato di oltre 600 milioni. Conta 20 milioni di utenti complessivi e 150.000 esercizi convenzionati.

Velenosi Vini di Ascoli Piceno opera nei vini rossi, bianchi, negli spumanti, nei vini aromatizzati, nell’olio extra vergine. Fondata da Ercole e Angela Velenosi oggi porta nel mondo i profumi e i colori del territorio piceno attraverso vini dal carattere unico.

Zanetti, fondata nel secolo scorso, si occupa della produzione di formaggi genuini su scala industriale. La sua gamma spazia dal grana Padano, al Parmigiano Reggiano, dal Gorgonzola ai pecorini, dal provolone al burro.

Commenta Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa italiana e presidente di Elite: "Altre 31 eccellenze italiane entrano a far parte del nostro programma. Con questo strumento abbiamo promosso un modello che aiuta le imprese ad accelerare i propri progetti, la propria capacità di internazionalizzazione e a renderle pronte a raccogliere capitali sui mercati internazionali per finanziarne la crescita. È un’operazione di sistema che aiuta lo sviluppo”.

Conclude Luca Peyrano, ceo e general manager di Elite: “Il nostro è un ecosistema dinamico e internazionale. Le nuove aziende che entrano a farne parte possono così aderire a un network ambizioso e virtuoso di società, advisor e investitori da tutto il mondo a conferma della capacità del Paese di supportare imprese eccellenti e competitive”.

07 Novembre 2016
Articoli Correlati