Loading...
Aggiornato al: 18 Ottobre 2019 11:00
Finanza
Aspiag Service fa rotta sull'Emilia-Romagna

Continua a crescere Aspiag Service, la concessionaria Despar per Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige ed Emilia-Romagna, che archivia il 2018 portando il numero dei collaboratori oltre la soglia degli 8.000, e registrando un incremento del 4,2% del fatturato al pubblico.

Il marchio con l’abete procede meglio del settore del commercio al dettaglio, che i dati divulgati dall’Istat lo scorso febbraio, fotografano come sostanzialmente statico: la grande distribuzione ha segnato un incremento complessivo dello 0,8% rispetto al 2017 (trainato dal +1,1% della distribuzione alimentare), con gli ipermercati in lieve flessione (-0,3%), mentre crescono i supermercati (+0,4%) e continua l’ascesa dei discount, con un +4,4.

Il fatturato complessivo al pubblico di Aspiag Service ha raggiunto nel 2018 i 2,25 miliardi, con una variazione positiva, come detto, di oltre 4 punti. Il numero degli addetti è cresciuto di 194 persone, passando dai 7.832 di fine 2017 agli 8.026 attuali.

Buona parte delle assunzioni sono frutto delle nuove aperture nel corso dell’anno: nel 2018 Despar Aspiag Service, infatti, ha inaugurato 15 punti vendita, di cui 7 filiali dirette e 8 negozi affidati a dettaglianti associati, e ne ha ristrutturati 13.

Continua a crescere anche Spar Austria, di cui Aspiag Service fa parte, insieme alle organizzazioni Spar di Austria, Slovenia, Croazia e Ungheria: nel 2018 ha realizzato complessivamente 15,05 miliardi di fatturato al pubblico (+4,7%), con 3.174 punti vendita complessivi e 82.741 persone impiegate.

“Essere inseriti in una solida rete europea – commenta il presidente, Rudolf Staudinger - ci ha sicuramente aiutato a crescere, e altrettanto sicuramente ci aiuterà ad affrontare gli impegni dei prossimi anni, a cominciare dal consolidamento della nostra presenza in Emilia Romagna”.

Le aperture delle nuove filiali dirette di Aspiag Service, concentrate nella seconda parte dell’anno, comprendono 2 super in Veneto (un Despar e un Eurospar), 2 in Friuli-Venezia Giulia (anche qui un Despar e un Eurospar) e 3 nuovi supermercati Eurospar in Emilia-Romagna (a Modena, Ravenna e Bologna), dove l’azienda punta a espandere e consolidare la propria presenza.

Per quanto riguarda il settore dei dettaglianti associati, il 2018 conferma la forte spinta all’espansione, proprio in Emilia-Romagna, dove si trovano ben 6 degli 8 punti vendita in franchising nati durante l’anno.

Aggiunge Staudinger: “Il canale dei ‘negozi sotto casa’ resta uno dei punti di forza della nostra azienda, che continua a investire nel vicinato, dando fiducia ai piccoli imprenditori: siamo pienamente consapevoli della loro importanza sociale oltre che commerciale”.

Nel 2013, Aspiag Service è stata la prima azienda italiana della grande distribuzione organizzata a ottenere la certificazione Uni En Iso 14001 per il proprio sistema di gestione ambientale, rinnovata nel 2017, adeguandosi alla nuova versione normativa. Nel 2018 è stato raggiunto un nuovo traguardo: tutte le 37 filiali a insegna Interspar sono state infatti incluse nel perimetro di certificazione.

Nel corso dell’anno ha visto la certificazione anche un supermercato a dir poco unico, Despar Teatro Italia a Venezia. Inaugurato a fine 2016 all’interno di un edificio storico veneziano (oggetto di un restauro durato 2 anni), quello che è stato definito dai media “il supermercato più bello del mondo”, si distingue così anche per la sua sostenibilità.

Il perimetro della certificazione ambientale di Aspiag Service comprende oggi ben 42 siti, ma l’azienda non intende fermarsi qui: per il 2019 è già pianificata l’estensione ad altri 3 punti vendita in Emilia-Romagna.

01 Aprile 2019
Articoli Correlati