Loading...
Aggiornato al: 14 Agosto 2018 16:00
Finanza
Acque Minerali d'Italia chiude un 2017 molto frizzante

Carlo Pessina, amministratore delegato

Un anno decisamente positivo per Gruppo Pessina, che vuol dire soprattutto le minerali Norda, Sangemini e Gaudianello: i 3 masterbrand e gli altri marchi del hanno superato 1 miliardo e 200 milioni di litri, con una crescita consolidata dell’8,37% sull’anno precedente e un aumento del fatturato del 7%, fino a 140 milioni di euro.

Per i canali distributivi si evidenzia una crescita totale dell’8% nella Gdo e del 10 nell’Horeca, all’interno del quale l’azienda consolida ulteriormente la seconda posizione.

Questi risultati testimoniano la validità del programma di sviluppo iniziato alcuni anni fa con l’acquisizione di Gaudianello (2010), Sangemini (2014) e Toka (2016).

Il piano, all’inizio del 2018, ha fatto segnare un altro passaggio. A dicembre 2017 si è concluso il processo di fusione delle 3 società - Norda spa, Sangemini Acque Spa e Monticchio Gaudianello Spa - in Acque Minerali d’Italia.

Acque Minerali ha oggi 8 stabilimenti sul territorio nazionale (4 al Nord, 2 al Centro e 2 al Sud) e 25 linee di imbottigliamento dedicate a vetro e Pet.

Il gruppo ha implementato negli ultimi 2 anni l’installazione di 5 nuove linee (4 in Pet e una per il vetro) e il potenziamento di altre già operative, cosi come il riammodernamento di alcuni siti produttivi.

“La gamma – spiega l’azienda - permette di soddisfare qualsiasi richiesta e tipologia: dall’acqua per il benessere quotidiano di tutta la famiglia, a quella funzionale per un utilizzo specifico (alimentazione) fino a quella adatta alla ristorazione, con spiccata enfasi sul gusto e l’abbinamento alla cucina nostrana. Allo stesso modo un’ampia gamma di bevande analcoliche - carbonate e non - completa il portafoglio con bibite gassate, bevande a base frutta, integratori, tisane, tè freddo e altre referenze”.

05 Marzo 2018
Articoli Correlati