Loading...
Aggiornato al: 22 Novembre 2017 17:30
Estero
Unilever certifica i prodotti 100% vegetali

La riduzione del consumo di carne nella dieta quotidiana è un trend sempre più in crescita e oggi riguarda oltre il 30% degli italiani. Secondo quanto emerso dalla ricerca Mintel 2016, infatti. è in considerevole aumento rispetto allo scorso anno la quota dei consumatori che si avvicina ad uno stile alimentare vegetariano, almeno per la maggior parte della settimana.


Si tratta della dieta che gli esperti definiscono “flexitariana”: adottata da coloro che sono attenti all’impatto ambientale delle proprie scelte alimentari o che cercano modelli più salutari e che tendono a limitare il consumo di carne a 2/3 pasti a settimana. Tuttavia, se da una parte c’è l’intenzione di essere più sostenibili, dall’altra emergono la mancanza di idee su come preparare piatti vegetariani appetitosi e la paura che questo tipo di dieta possa andare a discapito dei sapori e della varietà.

Per rispondere a questi bisogni, Unilever e l'Unione Vegetariana Europea (EVU) hanno siglato un accordo di collaborazione, unico nel suo genere, che certifica i prodotti realizzati con ingredienti 100% vegetali e ne facilita l’identificazione attraverso l’etichetta V-Label (con il logo EVU) sulla confezione. Questa partnership ha infatti l’obiettivo di aiutare tutti i consumatori a rendere la propria dieta più semplice e più gustosa, dando anche la possibilità di aggiungere sapore alle ricette.
Uno dei primi marchi ad adottare il nuovo logo è proprio Knorr, che per sua missione si propone di portare sapore sulle tavole di tutti i consumatori.

Pablo Perversi, Vice Presidente Unilever Foods Europe, spiega che: "Molti europei, tra cui moltissimi Italiani, stanno riducendo il consumo di carne, pur non eliminandola completamente dalla propria dieta. Le ragioni sono variegate: spesso si vuole ricercare un regime alimentare più salutare, a volte è una scelta di carattere etico, o semplicemente vuole essere un contributo alla riduzione dell’impatto ambientale. Unilever è la prima azienda del largo consumo a collaborare con EVU per dare ai propri consumatori ciò che oggi ricercano: la fiducia e la chiarezza, per poter scegliere prodotti vegetariani adatti alla preparazione di piatti privi di carne, ma allo stesso tempo gustosi ed invitanti".

Il primo prodotto Knorr in Italia ad essere certificato EVU è il nuovo Brodo Liquido Vegetale 100% Ingredienti Naturali, che fa parte della nuova gamma di Brodi Pronti 100% Ingredienti Naturali, prodotti in Italia utilizzando solo verdure da agricoltura sostenibile, maturate al sole, senza conservati e coloranti.
Quella appena iniziata è, dunque, una rivoluzione nella “guida” al consumatore, che vedrà nei prossimi mesi un’importante accelerazione: è infatti previsto che, entro la fine del 2017, circa 500 dei prodotti alimentari di Unilever saranno chiaramente contraddistinti dal V-Label dell’EVU in etichetta.

Come dichiara la presidente dell’Associazione Vegetariana Italiana Carmen Nicchi Somaschi, “Siamo molto contenti di aver avviato questa collaborazione: per noi, per tutte le persone vegetariane e vegane questo è un momento storico perché, per la prima volta, un’importante azienda del largo consumo come Unilever ha stilato un accordo fondamentale per aiutare ad orientarsi nelle scelte e a facilitare l’acquisto di prodotti che rispondono ai propri principi etici. E’ l’inizio di un grande cambiamento, ora i consumatori hanno semplicemente bisogno di cercare la nostra “V” sulle confezioni dei prodotti Unilever per poter riconoscere il rigoroso rispetto della definizione di cibo vegetariano e vegano."

Questa partnership con EVU costituisce l’ultimo atto del più ampio progetto di Unilever “USLP” (Unilever Sustainable Living Plan), piano per la crescita sostenibile dell’azienda, che punta a diminuire il proprio impatto ambientale e a creare valore sociale positivo in tutto il mondo.

11 Aprile 2017
Articoli Correlati