Loading...
Aggiornato al: 19 Agosto 2019 16:00
Estero
Orsero più forte in Francia con l'acquisizione di gruppo Fruttica

Acquisizione in Francia per Orsero che si aggiudica Fruttica, specialista nell'importazione e distribuzione all'ingrosso di ortofrutta, con particolare focus sull’uva di produzione italiana, che rappresenta il 50% del volume di prodotto intermediato, ma anche su meloni, pere e ortaggi.

Spiega l’amministratore delegato, Raffaella Orsero: “Questa operazione si colloca nell’ambito del percorso che il nostro gruppo sta compiendo verso un sempre maggiore radicamento e potenziamento delle proprie attività distributive in Europa, con l’obiettivo di rafforzare la presenza geografica, le fonti di approvvigionamento e la gamma dei prodotti commercializzati. Le società oggetto di acquisizione porteranno a un migliore bilanciamento dei ricavi originati in Francia, dando impulso a categorie merceologiche caratterizzate da ottime potenzialità di mercato e garantendo a Orsero una sempre maggior integrazione con la filiera produttiva agricola italiana”.

Aggiunge Sebastièn Postifferi, presidente di Postifruit, società che detiene il 100% del capitale di Fruttica: “L’ingresso nel Gruppo Orsero apre in Francia nuove opportunità di sviluppo e di sinergia. Sono convinto che, grazie alla forza distributiva del nostro network di importazione ed esportazione, AZ France, il business Fruttica possa sviluppare tutto il suo potenziale”.

L'acquisizione sarà finalizzata entro il mese di maggio 2019 e il corrispettivo, per il 100% delle azioni di Gruppo Fruttica, è stato fissato in 10 milioni di euro, pari a un multiplo di 4 volte l’Ebitda 2018. L’importo sarà corrisposto per l'80% alla data di sottoscrizione del contratto definitivo di compravendita, mentre il rimanente 20% sarà pagato in 2 rate, di uguale ammontare.

Gruppo Fruttica non ha debiti finanziari e detiene un’importante liquidità, generata dagli utili derivanti dall'attività operativa, che verrà distribuita al socio venditore sotto forma di dividendo prima dell'esecuzione dell'acquisizione.

L'accordo prevede il mantenimento delle figure chiave di Fruttica per assicurarne la continuità di gestione e dare un contributo all’organizzazione commerciale di Orsero in Francia. L'operazione sarà interamente sostenuta, da Orsero, tramite risorse finanziarie proprie.

Postifruits ha sede a Cavaillon, in Provenza - dove Gruppo Orsero è già presente con una piattaforma logistica - e utilizza un magazzino di circa 1.450 m2, equipaggiato con 150 mq di celle di conservazione. Fruttica, la principale società operativa, anch'essa con sede a Cavaillon, distribuisce oltre 20.000 tonnellate di ortofrutta all'anno prevalentemente alle insegne della grande distribuzione organizzata. Fa anche parte di GP Frutta, con sede in Sicilia (Agrigento), attiva nella gestione del sourcing di frutta prodotta in Sicilia e Puglia e destinata al mercato francese.

Nel complesso Gruppo Fruttica ha realizzato, nel 2018, ricavi pari a 24 milioni, con un margine operativo lordo di 2,5 milioni di euro.

Orsero è la holding dell'omonimo gruppo italiano che, nato oltre 50 anni fa per iniziativa della famiglia Orsero, è attivo, già a dagli anni Quaranta, nel settore ortofrutticolo, in partnership con altri imprenditori.

Nel corso dei decenni Gruppo Orsero ha ampliato le proprie attività sia dal punto di vista territoriale - fino all’attuale presenza geografica in Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Costa Rica e Colombia -, sia dal punto di vista merceologico e settoriale, secondo un modello di integrazione verticale. Il business del gruppo italiano prevede, infatti, accanto all’attività di distribuzione di prodotti ortofrutticoli freschi, un'attività nel settore dell’import di banane e ananas mediante l’utilizzo di navi di proprietà e un'attività di produzione di frutta. Nel 2012 Orsero ha lanciato il proprio marchio di banane e ananas “F.lli Orsero”.

Le azioni ordinarie di Orsero, dal 13 febbraio 2017, sono negoziate su Aim Italia, mercato alternativo del capitale organizzato e gestito da Borsa Italiana.

18 Marzo 2019
Articoli Correlati