Loading...
Aggiornato al: 04 Luglio 2015 16:00
Estero
Ferrero rafforza la sua leadership in Francia con Kinder e Nutella

Nonostante l’offensiva di Kraft sul mercato francese e la solidità finanziaria del gruppo americano e malgrado la crisi e la scomparsa improvvisa di uno dei fratelli Ferrero lo scorso anno, l'azienda italiana si conferma leader di mercato nella pasticceria al cioccolato.

Nel 2011 il gruppo ha incrementato le vendite in questo segmento in Francia del 12,1%, pari a 547 milioni di euro e realizzando un fatturato complessivo di 1,2 miliardi di euro (+7,5 rispetto al 2010).

Il trend positivo sta proseguendo anche nel 2012: da settembre Ferrero continua a guadagnare terreno nel Paese, con ulteriore incremento del fatturato del 4,4% in un mercato che è cresciuto solo del 1,6%.

 

13 Marzo 2012
Articoli Correlati
Apre a Barcellona il primo Carrefour Drive
Il format Carrefour Drive, che consente al cliente di ordinare la spesa online e di ritirarla dopo poche ore con la propria auto, ha recentemente debuttato nella città spagnola, all’interno dell’ipermercato di El Prat.
Prologis completa l’acquisizione del portfolio di KTR per 5,9 miliardi di dollari
L'azienda, leader mondiale nel settore immobiliare logistico, ha annunciato oggi di aver completato l’acquisizione dei beni immobiliari e della piattaforma operativa di KTR Capital Partners (KTR) e società affiliate per complessivi 5,9 miliardi di dollari.
Coop Svizzera riceve il Premio per l'ambiente 2015
La Fondazione svizzera per l’ambiente ha attribuito a Coop il Premio per l'ambiente 2015.
SABMiller compra Meantime Brewing
La società produttrice di birra (tra i marchi in portafoglio Peroni Nastro Azzurro e Pilsner) ha acquisito la società inglese specializzata nella birra artigianale.
Henkel debutta nel mercato della detergenza in Australia e Nuova Zelanda
La multinazionale ha firmato un accordo con Colgate-Palmolive Company per l’acquisizione dell'intera gamma di detersivi per bucato e pre-lavaggio (in polvere e liquidi) in Australia e Nuova Zelanda.
Retail: investire negli Usa conviene
I retailer italiani che intendono investire negli Stati Uniti possono approfittare della congiuntura attuale inserendosi in un trend di innovazione in atto (social media engagement/e-commerce), fornendo a mall e department store la possibilità di offrire nuovi marchi in location strategiche che siano recettive rispetto a brand più “tradizionali”.
Permira vende Iglo Group (Findus) a Nomad Holding
E' stata annunciata ieri la cessione della multinazionale europea del surgelato, leader in 7 Paesi sui 12 nei quali è presente, da parte del fondo Permira per un ammontare di 2,6 miliardi di euro.