Loading...
Aggiornato al: 12 Dicembre 2018 14:30
Estero
Centrale del latte d'Italia si rafforza sul mercato cinese

A un anno dall’avvio della partnership con Alibaba, Centrale del latte d’Italia rafforza il proprio legame con il colosso orientale e apre il suo primo flagship store virtuale su Tmall, la più grande piattaforma di commercio elettronico B2C del gruppo cinese. Tmall garantisce l’accesso a un mercato potenziale di 576 milioni di consumatori attivi ogni anno.

Il negozio online è dedicato ai prodotti a marchio Mukki e offre, per esempio, latte a lunga conservazione in diversi formati, panna da cucina e panna per dolci. Inoltre racconta la storia del brand toscano e accompagna il cliente cinese alla scoperta della filiera del latte made in Italy.

Grazie all’accordo con Alibaba, siglato a ottobre 2017, Cli ha venduto più di 1,5 milioni di litri di prodotti nel corso dei primi 12 mesi, un fatto che ha permesso alle esportazioni del gruppo italiano di passare da 944.000 euro complessivi a 2,6 milioni, anche grazie al fatto che il latte è uno dei prodotti più apprezzati dalle famiglie cinesi. Basta dire che, in un solo giorno, durante il Singles Day di Alibaba, il più grande evento di shopping online al mondo, che si è tenuto lo scorso 11 novembre, sono stati vendute quasi 100.000 confezioni di latte Mukki.

Oltre all’e-commerce, Centrale del latte d’Italia entra anche nelle catene della grande distribuzione classica, Hema e RT-Mart, acquisite nel 2017 da Alibaba e oggi integrate in un sistema di retail multicanale avanzato.

“L’alleanza online e offline con Alibaba ci ha permesso di spedire in Cina, negli ultimi 3 mesi, più di 30 container di prodotti – spiega Marco Luzzati, direttore commerciale di Cli -. Oggi le nostre esportazioni rappresentano quasi il 3% del fatturato consolidato annuo, ma il nostro obiettivo è di raggiungere, entro il 2020, una quota del 10 per cento”.

Per sostenere la crescita Cli sta attuando un piano da 22 milioni di euro per il rinnovamento dello stabilimento di Torino: le operazioni, che saranno completate entro il 2020, permetteranno anche l’ottimizzazione dei flussi logistici diretti oltre confine.

A a fine 2017 Cli ha raggiunto 183,4 milioni di euro di ricavi netti consolidati, mentre, nei primi 9 mesi del 2018, questa cifra ha toccato 133,8 milioni di euro, con una variazione del +1,2% sul corrispondente.

19 Novembre 2018
Articoli Correlati