Loading...
Aggiornato al: 27 Aprile 2017 17:30
Normative
Ue presenta rapporto su etichettatura obbligatoria bevande alcoliche

La Commissione europea ha presentato nei giorni scorsi un rapporto sull’etichettatura obbligatoria con lista degli ingredienti e valore nutrizionale delle bevande alcoliche. L'Ue invita l'industria delle bevande alcoliche a sviluppare, entro un anno, una proposta di autoregolamentazione al fine di fornire informazioni sugli ingredienti e sui valori nutrizionali di tutte le bevande alcoliche.

Anheuser-Busch InBev ("AB InBev"), leader al mondo nella produzione di birra, accoglie con favore questa iniziativa, che segue l’impegno volontario assunto dalla società nel 2015 di fornire ai consumatori europei informazioni complete sugli ingredienti e sui valori nutrizionali (i 'Big 7': valore energetico, grassi, grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine e sale) delle sue birre, sia nelle etichette che online. In questo modo, l'azienda risponde alle crescenti aspettative dei consumatori europei di migliori informazioni nutrizionali. Si tratta di un’iniziativa volontaria promossa da AB InBev e altri due importanti produttori di birra europei, sostenuta da The Brewers of Europe.

"AB InBev è stato uno dei principali motori di questa iniziativa. Abbiamo la responsabilità nei confronti dei nostri consumatori di fornire loro informazioni chiare sui valori nutrizionali e sugli ingredienti per aiutarli a compiere le scelte giuste per la loro alimentazione e la loro salute", afferma Maria Rocha Barros, VP Legal & Corporate Affairs Europe. "Entro la fine del 2017, forniremo informazioni sui valori nutrizionali e sugli ingredienti su almeno l'80% della birra che vendiamo nell’Unione Europea. Ciò richiede la progettazione e la produzione di nuove etichette, nuove lattine di birra e nuovi imballaggi secondari." Con il tempo, ogni bottiglia e lattina riporterà informazioni sugli ingredienti e sulle calorie che contiene.

21 Marzo 2017
Articoli Correlati