Loading...
Aggiornato al: 21 Maggio 2018 07:07
Normative
Rischio Dazi, Mercuri: “preoccupazione per export agroalimentare”

“Guardiamo con preoccupazione alla ‘guerra dei dazi’ intrapresa dagli Usa. Se le temute misure protezionistiche si estendessero dall’acciaio ad altri settori e coinvolgessero anche altri paesi, si metterebbero a rischio voci importanti nella bilancia commerciale del nostro paese come l’agroalimentare”. Lo dice Giorgio Mercuri, presidente Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, in riferimento alla prospettiva di dazi di cui il Presidente Trump ha parlato negli ultimi giorni.


“Rispetto a un andamento dei consumi interni stagnanti – argomenta Mercuri - l’export rappresenta una validissima strada per le imprese e per le migliaia di soci produttori delle cooperative Made in Italy. In presenza di dazi, verrebbero fortemente penalizzate le nostre vendite negli Usa, paese che ad oggi rappresenta uno sbocco prioritario per alcune nostre produzioni di eccellenza come il vino, la pasta e l’olio”.


L’export agroalimentare verso gli Stati uniti ha raggiunto quota 4 miliardi di euro con la prima voce saldamente in mano al vino (1,2 miliardi di euro), in cui è rilevante il peso della cooperazione, che detiene una quota pari al 56% di tutti i vini e i mosti esportati sul mercato a stelle e strisce. Anche nelle esportazioni di formaggi e latticini dall’Italia verso gli Usa (che valgono 265 milioni di euro), la quota cooperativa è predominante (52%), trainata dal peso delle vendite delle Dop ad alto valore aggiunto come Grana Padano e parmigiano Reggiano (130 milioni di euro).

06 Marzo 2018
Articoli Correlati